Aitek è una delle prime aziende italiane ad ottenere la qualifica di PMI innovativa

La normativa che introduce le PMI innovative inserita nell’Investment Compact, la legge approvata nel marzo 2015 con l’obiettivo di favorire la ripresa economica delle imprese, non può che essere considerata come una occasione senza precedenti.

Per la prima volta infatti le imprese possono fare uso di strumenti di sostegno stabili, che finalmente premiano chi investe in innovazione e nuove tecnologie.

La legge n° 33 del 24 marzo 2015 mette a disposizione delle piccole e medie imprese che si occupano di tecnologie una serie di strumenti che consentiranno la facilitazione degli investimenti privati attraverso incentivi fiscali, l’accesso semplificato al credito, il sostegno nel processo di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese italiane, oltre a una serie di esenzioni, agevolazioni, e deroghe che contribuiranno a rendere finalmente più agevole e più flessibile la gestione societaria.

Forte dell’esperienza maturata in trent’anni di attività nel campo dell’innovazione e della ricerca, nel 2015 Aitek ha completato l’iter di iscrizione all’albo delle PMI innovative rispondendo pienamente a tutti i requisiti indicati nella normativa. Aitek fa parte delle circa 320 aziende distribuite sul territorio nazionale che ad oggi (dicembre 2016) si sono iscritte nell’apposita sezione del Registro delle Imprese istituita presso le Camere di Commercio: una avanguardia che – è l’auspicio – potrà rappresentare un traino per centinaia di PMI e un volano in grado di rimettere in moto l’economia del nostro paese. Per saperne di più: http://startup.registroimprese.it/pminnovative/

Un nuovo strumento per far emergere e valorizzare le imprese impegnate nello sviluppo di tecnologie innovative.